Il Bendaggio Multicomponente Bendaggio multicomponente - Linfoterapeuta Katia BoemiaGestione paziente nel lungo termine

In questo video mostro come eseguire un Autobendaggio dell'arto superiore in pazienti affetti da Linfedema, che hanno presumibilmente già svolto trattamento decongestivo con un fisioterapista. Il video è finalizzato ad insegnare la pratica del self-care per il mantenimento dei risultati nel lungo termine:

https://youtu.be/wDdjRfgwrRs

Cos'è il Bendaggio multicomponente?

Il Bendaggio multicomponente è il trattamento per eccellenza nella riduzione volumetrica dell'edema linfovenoso. Esso si esegue quando esiste già qualche centimetro di differenza rispetto all'arto controlaterale. In particolare è composto da vari materiali e determinante è l'azione della schiuma di lattice e delle bende anelastiche, utili a favorire ed a distruibire la pressione. Il bendaggio deve esercitare un gradiente di pressione maggiore distalmente all'arto e minore prossimalmente. In pratica per potenziare l'azione del bendaggio è bene che il paziente esegua con quest'ultimo attività motoria come il tapis-roulant o una semplice passeggiata.

Tecniche di applicazione

Il bendaggio multicomponente è il punto di forza del nostro trattamento e si sviluppa in una fase intensiva che dura qualche giorno, nella quale esso viene confezionato, rimosso e riapplicato il giorno successivo basandosi sulle informazioni raccolte in precedenza. Al raggiungimento del 70% della riduzione dell'edema si prescrive un tutore elastico, inizialmente di tipo standard provvisorio e solo a conclusione del trattamento di tipo su misura a trama piatta/definitivo.

Dopo il trattamento intensivo  si diminuisce in maniera graduale la frequenza delle sedute. Un trattamento tipo di un'unica seduta settimanale e poi soltanto una mensile, senza mai perder di vista il paziente effettuando un monitoraggio periodico. A seguito della fase intensiva del bendaggio multicomponente, ne segue una che è altresì definita di mantenimento, nella quale si insegna al paziente il self-care . 

Gestione del paziente nel lungo termine

Centro di Cura per il Linfedema ritiene di cruciale importanza lo step della gestione del paziente nel lungo termine, in quanto riteniamo che possa garantire una migliore qualità della vita.

Tale gestione prevede differenti fasi che esplicheremo nei seguenti punti fondamentali:

  1. Rivalutazione periodica del paziente per il controllo delle sue capacità di autobendaggio e quelle di uso del tutore elastico.
  2. Training del paziente in merito alle strategie alternative di autobendaggio.
  3. Gestione del tutore elastico in linea con la compliance del paziente.
  4. Profilassi dell'edema - norme igieniche e comportamentali indicate al paziente.
  5. Controllo del peso ponderale del paziente: dieta bilanciata (ipolipidica).
  6. Valutazione di segni clinici premonitori di linfangite.
  7. Monitoraggio del volume dell'edema con automisurazione.
  8. Suggerimenti di attività fisica del paziente: sport adeguati quali nuoto - subacquea - nordic walking o in alternativa semplice attività fisica.
  9. Consigli sulla gestione della patologia durante le vacanze, ma soprattutto continuità terapeutica

 

× Contattaci su WhatsApp